Condotta forzata Bianzone - Sondrio

Condotta forzata Bianzone - Sondrio

CLIENTE
Fimet S.p.a.

DESCRIZIONE DELL’OPERA
Esecuzione della condotta forzata DN 350 per la derivazione del torrente Valle di Bianzone dall’opera di presa alla centrale idroelettrica in loc. Le Piere.
Predisposizione delle condotta forzata DN 350 per lo sfruttamento ai fini idroelettrici delle acque dell’acquedotto comunale sorgenti di Pralamagno.

ANNO DI COSTRUZIONE
2009 - 2010

TIPOLOGIA TUBAZIONE
La condotta forzata DN350 è stata realizzata con tubi d’acciaio saldato a resistenza elettrica in radiofrequenza (ERW) a saldatura longitudinale, conforme alle norme UNIEN 10224 di acciaio S355 J2H, con pressione di prova 100 bar, in verghe di 12 e 6 ml.
Estremità lisce e cianfrinate e preparate per la saldatura testa a testa a piena penetrazione.

TRATTAMENTO SUPERFICIALE TUBAZIONE
Le tubazioni DN 350 sono bitumate internamente e protette all’esterno con rivestimento bituminoso tipo pesante UNI-ISO 5256/87.
Le tubazioni al servizio dell’acquedotto DN 125 sono dotate di rivestimento esterno in polietilene estruso triplo strato rinforzato (R3R) secondo norma UNI 9099/89 e rivestimento interno in resine epossidiche per acqua potabile, spessore 250 microns, senza solventi, correlato di certificato di idoneità al contatto con liquidi alimentari, secondo quanto previsto dal la Circolare n° 102 del Ministero della Sanità, dal D.M. 21/03/1973 e s.m.i.
Il ripristino della protezione esterna in corrispondenza delle saldature verrà realizzato con l’impiego di bende catramate posate a più giri per garantire la continuità totale della protezione esterna.

MATERIALE TUBAZIONE E PEZZI SPECIALI
Acciaio S355J2H UNIEN10025 Parte 2.

GIUNTI SALDATI
I tubi sono stati uniti tra loro in opera mediante saldature a piena penetrazione eseguite con elettrodi cellulosici e basici.

QUALIFICA SALDATURE E SALDATORI
Procedimenti di saldatura qualificati secondo la normativa UNIEN 288. Saldatori qualificati secondo la normativa UNIEN 287.

CONTROLLI NON DISTRUTTIVI
Il 50% dei giunti è stato controllato mediante esame radiografico, il restante 50% con esame ultrasonoro.
I controlli sono stati eseguiti da operatori qualificati secondo la normativa UNIEN 473.

MONTAGGIO DEI TUBI
Il montaggio in opera dei tubi è stato eseguito mediante l’utilizzo di una gru a fune (BLONDIN).

COSTRUZIONE E MONTAGGIO DEI PEZZI SPECIALI
Per il completamento della condotta sono stati costruiti e montati i seguenti pezzi speciali:

  • n. 1 tronchetto conico di inizio condotta e n. 1 tubo aeroforo;
  • n. 2 curve altimetriche (spessore 10 ÷ 15 mm), n. 3 planimetriche (spessore 10 ÷ 15 mm) e n. 1 plano-altimetrica;
  • n. 38 selle per appoggio condotta e n. 34 fascioni per ancoraggio tubazione;
  • n. 1 ramale di centrale.

OPERE CIVILI
Realizzazione di blocchi di ancoraggio in cls.

OPERE IDRAULICHE ED ELETTROMECCANICHE
Fornitura e posa di n. 1 valvola a farfalla con dispositivo a palmola e relativo giunto di smontaggio, n. 4 paratoie ad azionamento automatico, scarico di fondo.